Sito Ufficiale

Iniziative legislative

XVII Legislatura

  • Presenze: 88.81% (22050/24827)
  • Proposte di legge come primo firmatario: 41
  • Proposte di legge come cofirmatario: 82


Atti presentati in Parlamento:

  • MOZIONE: 42
  • INTERPELLANZA: 12
  • INTERPELLANZA URGENTE: 22
  • INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE: 92
  • INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA: 19
  • INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE: 64
  • INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA IN ASSEMBLEA: 22
  • INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA IN COMMISSIONE: 14
  • RISOLUZIONE IN COMMISSIONE: 5
  • RISOLUZIONE IN COMMISSIONE CONCLUSIVA DI DIBATTITO: 1

Totale atti per Ramo: 293


Per gli ultimi aggiornamenti su proposte di legge come prima firmataria, mozioni, interrogazioni e interpellanze
CLICCA QUI


Per gli ultimi aggiornamenti sull’indice di produttività, presenze, votazioni e news su attività parlamentari
CLICCA QUI


Ho cercato di vivere il mio incarico politico con senso di responsabilità e con mentalità professionale, animata sempre da un profondo interesse per le persone che presentavano difficoltà e disabilità sia sul piano fisico che emotivo.
In particolare ho dedicato una profonda attenzione ai minori, quando vengono allontanati dalla famiglia e messi in Case-famiglia non sempre all’altezza delle loro esigenze.
Ho presentato numerose interrogazioni in tal senso, ricevendo risposte non sempre soddisfacenti da parte dei ministri corrispondenti.

Mi sono battuta per l’infanzia con progetti di legge su disposizioni in materia di accertamenti diagnostici neonatali per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie; norme per consentire il trapianto di polmone da persona vivente a bambino; norme sullo svolgimento di indagini diagnostiche per l’accertamento della celiachia nei bambini di età compresa tra sei e dieci anni.
Nel 2015 è stato approvato un mio progetto di legge sull’Autismo.

Ho collaborato intensamente al Disegno di legge sul Dopo di Noi, che nasce da una mia proposta originaria e che ha come obiettivo prioritario la sorte delle persone con disabilità nel momento in cui i genitori non ci sono più, per garantire loro dignità e qualità di vita.

Mi sono concentrata su alcuni temi principali come la famiglia, l’infanzia, i malati gravi.
Ho proposto norme in favore delle giovani coppie, con agevolazioni fiscali e misure a sostegno dell’accesso all’abitazione per loro; norme per il sostegno e l’incremento della natalità e la proposta di istituire l’Autorità garante dei diritti della famiglia.
Non ho trascurato la terza età con un progetto di legge sull’impiego delle persone anziane da parte delle amministrazioni locali per lo svolgimento di lavori di utilità sociale.

Sono stata prima firmataria di 41 proposte di legge.
Ho firmato altri progetti di legge su disposizioni in materia di consenso informato e sulle cure da prestare alla fine della vita come forma concreta di alleanza terapeutica, anche se la legge finale sulle DAT non riflette i valori che erano presenti nella mia proposta di legge.

Ho poi presentato diverse mozioni per la libertà dei cristiani perseguitati nel mondo, dal Corno d’Africa alla Nigeria, dal Pakistan alla Siria.

Ho portato avanti molte delle mie battaglie in Commissione Affari Sociali collaborando con i colleghi su ogni proposta di legge meritevole di attenzione e di concreta approvazione.
Abbiamo lavorato al Registro Nazionale per i Tumori e per i tumori rari, cercando di stimolare una particolare attenzione verso i tumori rari, la cui Rete ha conquistato a livello europeo il giusto riconoscimento come centro di eccellenza.
Anche in questo caso con le Associazioni di pazienti, come la FAVO, abbiamo cercato di reclamare dal Ministero l’approvazione del nuovo Piano nazionale. Ho incontrato molte associazioni con cui ho lavorato con il massimo impegno, soprattutto le associazioni dei pazienti affetti da malattie rare.

Ho cercato ripetutamente di sollecitare il Parlamento e il governo ad intervenire per lanciare una efficace operazione di contrasto al gioco d’azzardo patologico.
Non ho avuto molta fortuna, ma insisterò con energia e determinazione perché questa malattia progressiva e contagiosa trovi il suo stop definitivo.

Sono stata praticamente sempre presente in aula (88% di presenze) ed ho agito sempre in coscienza, anche se questo a volte mi ha portato ad assumere posizioni diverse da quelle della coalizione.
Non ho mai voluto nascondermi.