Camera
 
Senato
 
Unione di Centro TV
 
Facebook
 
Unicampus
 
Comitato Nazionale per la Bioetica
 
LINKS
 
 

110 manifestazioni al femminile per il 13 febbraio

home > articoli > 110 manifestazioni al femminile per il 13 febbraio

< INDIETRO  |  ARCHIVIO >

Il genio femminile

Carissime,
La politica di questi giorni così come c'è stata raccontata dalla grande stampa pone all'attenzione di tutti una immagine della donna così degradata da aver suscitato molteplici gesti di sdegno e di irritazione, proprio perchè ancora una volta la donna è vittima di una campagna pubblica di svilimento, che non tiene affatto conto della sua dignità e della sua quotidiana capacità di impegnarsi e di spendersi non solo a favore della famiglia, ma come spesso accade a favore dell'intera società.
Il genio femminile, di cui Giovanni Paolo II ha tanto a lungo parlato nella sua Enciclica "Mulieris Dignitatem", resta uno dei documenti più straordinari per parlare delle donne e per parlare alla donne.
Gruppi numerosi di donne, politicamente schierate e non, hanno deciso di scendere in piazza per protestare e rilanciare una diversa immagine della donna.

La nostra proposta ha però un sapore diverso, vogliamo promuove “la politica del fare” dando così la possibilità a tutte di ESPRIMERSI nel proprio contesto e manifestare le proprie attitudini e il proprio talento, dando una dimostrazione di quello che le donne fanno quotidianamente.
Parliamo alle donne che non amano la piazza e che da sempre fanno della domenica il vero e proprio capolavoro del genio femminile mettendo in gioco una serie di iniziative che si caratterizzano da un lato per la loro creatività e la loro discrezione, e dall'altro esprimono tutta la loro efficacia proprio per quella quotidianità che le rende così normali e preziose, da sfuggire ad una osservazione distratta e superficiale.
L’obiettivo non è sfatare il cliché della donna come oggetto di mercificazione ma è dimostrare che questa immagine non è altro che una minoranza che è stata illuminata da riflettori che non appartengono alla vita di tutti i giorni; porremo quindi l’attenzione sulla donna comune che è moglie, madre, figlia, donna che lavora, giovane studentessa, padrona di casa e amica.
Metteremo in campo le donne e il loro saper fare.

La creatività del genio femminile è il più importante collante della nostra società e riesce ad avere una dimensione di alta professionalità anche quando altri la domenica si autosospendono dal loro lavoro per riposare.
E' un modo diverso di lavorare, ma è sempre un modo di fare rete, di garantire cura e benessere, di mettere in gioco talenti ed affetti.
La donna c'è e c'è sempre.

La proposta è semplicemente di chiedere a ogni donna di raccontare questa donna, e vogliamo farlo proprio a partire dalla domenica di 13 febbraio, senza spirito polemico, ma ben consapevoli di cosa significhi la donna nella nostra cultura e nella nostra società.


Segue >>

   
 
CERCA NEL SITO